1773

Nant'à i spondi di tramonti,
Sin'àl'ondidiupumonti,
Si sintia da qui, un cantu
chi s'appruntava tantu

Cu l'estru musicali,
natu in fiamma nustrali,
A rivolta di u Niolu,
battia indu curighjolu.

Donni, vechji è ziteddi
piattati indi caseddi,
Impauriti da u stragneru
sempri in preda à u maceddu

U Generali lasciava
u ricordu di a battaglia
Da PonteNovu à u Niolu
c'era un passu machjaghjolu !

Senza resistenza, resi senza pinseri,
trista penitenza, so firmati prighjuneri !

Affanati è culpiti, feriti è appiccati,
Di l'antica indipendenza, era persa a spirenza !

Ssè vo'ghjungniti ind'u Niolu, u pastori cuntarà u dolu ;
Di l'isula furiosa à l'alba nivulosa...

U sacrifiziu guerrieru, un cuntava cù rispettu ;
hè un caminu di a nostra vita,
cù ssa storia mai finita !
Riprissiòni niulinca era Corsica tradita,
Setti centu settanta trè,
erami tutti à fiàncu à tè...


Paroddi è mùsica : A. Tramini 1998