Mondu Pòvaru

Tuttu sunniendu è cantendu, sbattuleghja è navigheghja
A me rabbia, a me voglia, a me razza
Cusì ribedda a me ànima prufonda

Di veda soffra l'umanità privata di carità
Com'è s'edda fussi stata una trista cundannata
Affizziunata è indiavulata da u capitali culuniali
Ch'ùn sapìani chì fà...

A Vigilia Celesta appronta a so armata
Di prigheri è di spada contru à l'ànima arrabiata
Pà stu mondu duv'è u mali ghjira in tondu
U celi sunarà, u Dies illa si cantarà

Ma a spirenza nascerà, è l'amori sbucciarà
Pà quiddu chì suminarà
A verità è a carità à sti pòpuli famiti
Crepati è disgraziati.

Sè a musa porta frastorna
U pueta conta è canta
Ciò chì pichja ind'a cavichja
Parchì com'è Acchili
A dibulezza arruina a furturezza
Materiali o spirituali
Di l'omi individuali 3 volti

Paroddi è mùsica : A.Tramini 1999.